Calcare

Problemi connessi al Calcare

A molti di voi sarà certamente capitato di dover porre rimedio a problemi causati dal calcare che opprimeva le vostre tubature o i vostri apparecchi con specifici sistemi in grado di opporsi alla formazione di depositi di calcare tra l'altro facilmente visibili se si fa attenzione a quelle comunissime incrostazioni (una sorta di piccole macchie bianche) presenti per esempio sui vostri lavandini.

Residui di calcare si originano soprattutto in rubinetti, docce e tutti quegli accessori che sono strettamente in contatto con acqua dura ossia con elevato contenuto di sali di calcio e magnesio; e la presenza di sostanze incrostanti risultano deleterie non solo per la loro azione corrosiva ma anche, nel caso emblematico della lavatrice, sul processo di lavaggio compromettendone l'efficacia e arrecando in taluni casi danni alle fibre dei tessuti.
La durezza dell'acqua varia di zona in zona: in quelle dove essa è maggiore, si riscontra in primis una significativa diminuzione dell'efficacia degli elettrodomestici che appaiono danneggiati dalle varie ostruzioni e per di più consumano quantitativi di energia decisamente più alti.

La durezza dell'acqua è definita in gradi francesi e segue una ripartizione secondo la quale sono considerate acque estremamente dolci quelle fino ai 7°, dolci fino ai 14°, poco dure quelle fino ai 22° e ancor più quelle che raggiungono i 32°; se la temperatura dovesse raggiungere la soglia dei 54°, allora si tratta di acque dure e se dovesse oltrepassare tale limite si ha a che fare con acque estremamente dure.

Navigare Facile